Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

A un mese dal primo dei due terremoti che hanno colpito il Nepal, circa 70.000 bambini sotto i 5 anni hanno urgente bisogno di supporto nutrizionale per prevenire un deterioramento delle loro condizioni nutritive. È l'allarme dell'Unicef.

Circa 15.000 bambini nei 14 distretti più duramente colpiti avranno bisogno di alimenti terapeutici - come pasta di noccioline pronta all'uso ad alto valore proteico - per il trattamento della malnutrizione acuta grave. Inoltre, circa 55.000 bambini con malnutrizione acuta moderata avranno bisogno di alimenti supplementari e cure per poter ritornare a uno status ottimale per la loro salute e lo sviluppo.

"Prima del terremoto, più di un bambino su 10 in Nepal soffriva di malnutrizione acuta, mentre quasi 4 bambini su 10 soffrivano di ritardi nello sviluppo perché già colpiti da malnutrizione cronica - ha dichiarato Tomoo Hozumi, rappresentante dell'Unicef in Nepal - ora siamo profondamente preoccupati che la situazione possa deteriorare a causa del disastro, e rischiamo di perdere i passi in avanti che questo paese ha fatto negli ultimi anni.

In molti distretti colpiti dal terremoto 1,7 milioni di bambini hanno urgente bisogno di assistenza umanitaria. "Stiamo già vedendo una crescita di malattie croniche, per i bambini con gravi infezioni respiratorie causate dai detriti nelle città e nei villaggi. I bambini vivranno con disabilità di lungo tempo a causa delle ferite subite nel terremoto ed anche a causa di problemi legati all'ansia" aggiunge Hozumi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS