Navigation

Slovacchia: aspirante cannibale ferito da polizia

Questo contenuto è stato pubblicato il 10 maggio 2011 - 21:02
(Keystone-ATS)

Un aspirante cannibale slovacco è stato ricoverato in ospedale, assieme ad un agente di polizia, dopo che il suo appuntamento con una vittima si è trasformato in una sparatoria con le forze dell'ordine.

I due feriti sono in gravi condizioni. L'uomo, 43 anni, aveva diffuso un annuncio su Internet per trovare una persona disposta a farsi uccidere e mangiare, hannno dichiarato oggi in una conferenza stampa a Bratislava il ministro degli Interni slovacco Daniel Lipsic e il capo della polizia Jaroslav Spisiak.

Un cittadino svizzero aveva risposto all'annuncio, accordandosi per un incontro a Kysak, dove sarebbe stato sedato, ucciso e mangiato. Tuttavia, poco prima dell'incontro, la potenziale vittima si era spaventata e aveva denunciato il fatto alla polizia, la quale ha avvertito i colleghi di Bratislava.

All'appuntamento si è presentato un poliziotto, mentre diversi tiratori scelti si erano appostati attorno al luogo dell'incontro. Ma quando la polizia ha tentato di arrestare l'aspirante cannibale, questi ha estratto rapidamente una pistola e fatto fuoco, ferendo un agente. Gli altri poliziotti hanno subito sparato, ferendo anche lui.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?