Navigation

Slovacchia: confermata vittoria movimento anticorruzione

Il leader del movimento anticorruzione Igor Matovic. KEYSTONE/EPA/MARTIN DIVISEK sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 01 marzo 2020 - 14:06
(Keystone-ATS)

Le elezioni parlamentari in Slovacchia sono state vinte dal movimento anticorruzione Gente ordinaria e personalità indipendenti (Olano) di Igor Matovic, che dopo lo scrutinio del 99% delle schede ha il 25,2% dei voti.

È stato sconfitto il partito dei democratici sociali Smer di Robert Fico - per lunghi anni il più forte partito governativo - che ottiene il 18,29% dei voti e va all'opposizione.

Al terzo posto si è piazzato il movimento Siamo Famiglia dell'imprenditore Boris Kollar. Quarti gli estremisti della destra, il Partito popolare Slovacchia nostra di Marian Kotleba (Lsns) con il 7,97% dei voti, seguito da altri due partiti dell'opposizione democratica.

Dopo circa 30 anni in Parlamento non entrerà nessuno degli schieramenti rappresentanti la minoranza magiara. Igor Matovic probabilmente formerà una coalizione a tre insieme con Siamo Famiglia, Libertà e Solidarietà (Sas) dell'economista Richard Sulik e con il partito Per la gente dell'ex presidente Andrej Kiska.

L'affluenza alle urne è stata del 65,82%.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.