Navigation

Slovacchia: proposta shock politico, sterilizzazione per rom

Questo contenuto è stato pubblicato il 22 ottobre 2014 - 17:36
(Keystone-ATS)

Biglietto aereo con destinazione Bruxelles e 10.000 euro come ricompensa per la sterilizzazione. È la proposta elettorale lanciata nei riguardi dei rom da un politico slovacco, candidato alle elezioni regionali di novembre: Vladimir Guertler, avvocato e leader del partito regionale 'I magnifici sette', candidato nella giunta regionale di Kosice (est) nel distretto elettorale Lunik IX.

La periferia 'Lunik', dove prevalgono gli abitanti rom, è spesso definita come un 'ghetto' di Kosice. Nei suoi poster elettorali Guertler, offre provocatoriamente ai rom un viaggio di sola andata per Bruxelles. "Se facciamo una colletta pubblica per i biglietti aerei, partirete?", chiede poi in uno spot.

In un altro cartellone suggerisce invece alle donne rom la sterilizzazione dietro un compenso di 10.000 euro. La sterilizzazione delle donne rom ha suscitato nel passato molte polemiche e la Slovacchia ha perso parecchi processi presso la Corte europea per i diritti umani.

Guertler nega tuttavia di essere razzista e dichiara di voler "aiutare" la minoranza, sottraendola a possibili reazioni future della maggioranza slovacca. Nel Paese - membro dell'Ue - ci sono oltre 400.000 persone di etnia rom su 5,4 milioni abitanti.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?