Navigation

Slovacchia: treni gratis contro la crisi, in migliaia in viaggio

Questo contenuto è stato pubblicato il 20 novembre 2014 - 13:47
(Keystone-ATS)

Treni gratis per arginare la crisi. Migliaia di slovacchi stanno sfruttando da lunedì scorso la possibilità di viaggiare gratuitamente se scelgono di farlo in treno. La misura, approvata a ottobre dal governo di sinistra del premier Robert Fico, vale su tutti i convogli, per minori fino a 15 anni, studenti fino a 26 anni, e pensionati di oltre i 62 anni.

Lunedì, il giorno in cui la misura è entrata in vigore, sono stati rilasciati oltre a 48'000 biglietti gratis, la metà del numero totale che le ferrovie statali avevano predisposto.

"Abbiamo deciso di aiutare le fasce popolari più deboli. È un passo per migliorare il loro livello di vita", ha detto il ministro dei Trasporti slovacco Jan Pociatek, secondo il quale la misura servirà anche a indurre più gente a scegliere il treno: in passato le ferrovie sono state sfruttate in media solo al 25%.

Secondo le stime il vantaggio riguarda la metà dei 5,4 milioni slovacchi. L'introduzione dei viaggi in treno gratuiti costerà allo Stato 13 milioni di euro, e un rafforzamento della circolazione ferroviaria di 100 treni. Viaggiare gratis in Slovacchia è concesso anche ai cittadini di altri paesi dell'Ue.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?