Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Per la borsa di Lubiana è stato fin qui un 2014 col botto. L'indice sloveno Sbi Top, del quale fanno parte alcune delle maggiori aziende slovene, è cresciuto del 25% e detiene il record assoluto tra le piazze europee. La crescita va di pari passo con l'aumento del giro di affari. Tra i compratori si registrano molti acquirenti dall'estero, soprattutto i fondi americani ed europei.

Tra le ragioni principali della crescita, rilevano i media sloveni, ci sono il piano di privatizzazioni, annunciato dal governo l'anno scorso, che dovrebbe portare alla vendita di quote statali in 15 società slovene, tra le quali il gigante delle telecomunicazioni Telekom Slovenia, nel mirino di Deutsche Telekom, la compagnia di bandiera Adria Airways e Aerodrom Ljubljana, la società, che gestisce l'aeroporto di Lubiana.

A infondere fiducia negli investitori è stato infine anche il taglio dei tassi di interesse da parte della Bce, portato al minimo storico dello 0,15% dal governatore Mario Draghi qualche settimana fa. Oltre al notevole incremento dell'indice Sbi Top c'è tra i fattori di stabilizzazione del mercato sloveno anche la riduzione del rendimento dei bond sloveni: i titoli decennali sono scesi fino al 3% nell'ultima settimana, dopo che ancora a novembre quotavano intorno al 6,5%.

SDA-ATS