Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il conteggio dei voti in Slovenia è giunto quasi al termine confermando sostanzialmente i dati degli exit poll. Il grande trionfatore delle elezioni è l'outsider Miro Cerar che ha riscosso il 34,61% (36 seggi su 90), record assoluto nei 24 anni di storia parlamentare in Slovenia.

Al secondo posto per consensi è il Partito democratico sloveno (SDS, centro-destra) dell'ex premier Janez Jansa con il 20,69% e 21 seggi. Segue il partito dei pensionati Desus (centro-sinistra) col 10,21% e 10 seggi.

Rispetto agli exit poll è scesa di un punto percentuale la Sinistra unita, che ha raccolto il 5,97% di consensi e 6 seggi. I Socialdemocratici si sono attestati al 5,95% con 6 seggi. A seguire ci sono il partito Nova Slovenija (centro-destra) con il 5,54% e 5 parlamentari e infine l'Alleanza di Alenka Bratusek (centro-sinistra) con il 4,34% e 4 parlamentari. Due seggi parlamentari sono infine riservati ai rappresentanti della minoranza italiana e ungherese.

L'affluenza alle urne è stata, come previsto, bassa: ha votato il 50,9% degli aventi diritto, record negativo.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS