Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Slovenia ha iniziato ieri a sistemare un reticolato anche sul confine istriano con la Croazia, nei pressi dei valichi di Rakitove e Dragonja, non lontano dal confine italiano, per fermare un eventuale arrivo di migranti.

Per l'operazione vengono utilizzati complessivamente un centinaio di militari: 60 soldati a Dragonja e 30 a Rakitovec.

Secondo quanto riportano i media sloveni, la costruzione del reticolato ha causato una insoddisfazione generale tra la popolazione istriana, sostenendo tra l'altro, che quello tra i due Paesi che attraversa l'Istria è un confine dove difficilmente potrebbero spingersi migranti.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS