Il Brasile ha confermato di aver ricevuto una richiesta di asilo da Edward Snowden, autore dello scandalo Datagate, attraverso la propria ambasciata a Mosca ma ha annunciato che non darà seguito alla richiesta. Lo rivela il ministero degli Esteri di Brasilia.

Il governo brasiliano "non prevede di rispondere" alla richiesta di asilo presentata da Snowden, ha detto il portavoce del ministero degli Esteri, Tovar da Silva Nunes.

Anche Finlandia e Norvegia, altri due dei 21 Paesi ai quali Snowden ha chiesto asilo politico, hanno confermato di aver ricevuto la domanda, ma hanno aggiunto di averla respinta perché il richiedente non si trova nel loro territorio. Lo hanno scritto fonti di stampa concordanti dei due Paesi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.