Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La galleria ferroviaria del Weissenstein, sulla tratta Soletta-Moutier (BE) non verrà chiusa, come temevano le regioni interessate, ma risanata dal 2020 per un costo di 85 milioni di franchi, coperto dalla Confederazione.

Lo ha deciso l'Ufficio federale dei trasporti (UFT).

L'interesse della regione a "mantenere gli attuali tempi di viaggio nel trasporto pubblico e a continuare a beneficiare di collegamenti ferroviari ha prevalso su considerazioni d'ordine economico", scrive l'UFT in un comunicato odierno.

La galleria - a un solo binario, lunga 3,7 chilometri e tutta in territorio solettese, se ben di poco - è in cattive condizioni e per motivi di sicurezza è necessario eseguire importanti lavori di risanamento, volto a garantire una durata di utilizzazione di 25 anni. Agli 85 milioni si aggiungono i costi per adeguare e modernizzare gli altri tratti e le stazioni fra Soletta e Moutier.

L'UFT ha esaminato varie opzioni, quali la chiusura della galleria e l'istituzione di nuove autolinee, che sarebbe stata la scelta più conveniente sul piano economico, ma i tempi di percorrenza si sarebbero allungati. I cantoni di Berna e Soletta si sono nettamente schierati a favore del risanamento.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS