Tutte le notizie in breve

Il consigliere di Stato uscente Remo Ankli (PLR) ha ottenuto il miglior risultato nell'elezione del governo solettese tenutasi oggi.

KEYSTONE/PETER KLAUNZER

(sda-ats)

Sono stati rieletti oggi al primo turno i tre consiglieri di Stato solettesi uscenti. É fallito il nuovo tentativo UDC di entrare nell'esecutivo. In Gran consiglio i socialisti sono riusciti a conquistare quattro seggi in più a scapito di PPD, UDC e Verdi liberali.

Per gli altri due seggi in governo ci sarà un ballottaggio il 23 aprile. La partecipazione al voto è stata del 34,7%.

Per la quinta volta, l'UDC non è riuscita, almeno al primo turno, a far eleggere un suo rappresentante nel governo solettese che da 12 anni conta due radicali, due democristiani e un socialista. Le sue probabilità di successo al secondo turno sembrano scarse.

Oggi sono stati riconfermati gli uscenti Remo Ankli (PLR), che ha ottenuto il miglior risultato con 37'769 suffragi, e i due democristiani Roland Fürst (37'314) e Roland Heim (36'013). I tre erano entrati in governo 4 anni fa.

Quarta in graduatoria è risultata la socialista Susanne Schaffner, che ha ottenuto 26'278 voti. La maggioranza assoluta richiesta era di 30'720 suffragi. Si dovrà quindi ricorrere al ballottaggio per occupare i due posti rimasti vacanti dopo la partenza di Esther Gassler (PLR) e Peter Gomm (PS).

La socialista è tallonata dalla verde Brigit Wyss (25'027) e dalla radicale Marianne Meister (23'826 voti). Più distanziati sono Manfred Küng (UDC- 17'355) e Nicole Hirt (Verdi liberali - 14'638).

Il Gran consiglio, che conta 100 seggi, sarà adesso così composto: PLR 26 (-), PS 23 (+4), PPD 20 (-2), UDC 18 (-1), Verdi 7 (-), Verdi liberali 3 (-1), PBD 2 (-) e PEV 1 (-).

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve