Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

OLTEN SO - Tre giovani pirati della strada di 20 anni - un turco, un greco e un croato - sono da oggi processati a Olten. L'accusa è di omicidio intenzionale e lesioni gravi per aver provocato il tragico incidente avvenuto nelle prime ore dell'8 novembre 2008 all'ingresso di Schönenwerd (SO), in cui aveva perso la vita una ragazza svizzera di 21 anni.
Il Tribunale distrettuale ha previsto sette giornate di udienze. Nei primi tre giorni saranno ascoltati una ventina di testi e diversi periti. La sentenza è attesa per il 27 ottobre.
Secondo la perizia tecnica, la vettura su cui viaggiava la ragazza è stata investita a una velocità tra i 101 e i 106 chilometri orari dalla prima delle automobili guidate dai tre giovani di Aarau, impegnati in una corsa notturna nella nebbia. Al volante c'era un 18enne greco, rimasto illeso come il suo passeggero, un 19enne turco. All'inseguimento c'erano gli altri due conducenti del gruppo, un altro turco e un croato, rintracciati alcune ore dopo. Il limite di velocità nella zona della disgrazia è di 50 chilometri orari.
Due altre persone che viaggiavano con la ragazza, il conducente 59enne e la moglie di 62 anni, anch'essi svizzeri, erano rimaste ferite, la donna gravemente.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS