Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Solar Impulse 2 (SI 2) è arrivato senza problemi ad Abu Dhabi, punto di partenza del suo futuro giro del mondo. Il Boeing 747-400 che oggi ha trasportato l'aereo solare di Bertrand Piccard da Payerne (VD) negli Emirati Arabi Uniti via Basilea, è atterrato questa sera ora locale nell'aeroporto della capitale.

Il volo è andato molto bene, con bel tempo, ha dichiarato all'ats Claudia Durgnat, portavoce di Solar Impulse. Una équipe di quattro persone lavora attualmente con il personale dell'aeroporto di Abu Dhabi per scaricare l'aereo. Il SI 2 sarà poi posto in un hangar per essere rimontato, testato e sistemato.

Nella sua nuova versione Solar Impulse è più grande e più delicato della precedente. Il giro del mondo sarà effettuato tra marzo e luglio 2015 su un periodo di cinque mesi. Dopo il decollo dalla regione del Golfo Persico, l'aereo - stando agli attuali programmi - attraverserà il Mar Arabico, l'India, la Birmania, la Cina, l'Oceano Pacifico, l'Europa del sud o l'Africa del nord per poi tornare al punto di partenza. Gli aeroporti saranno selezionati sulla base delle considerazioni tecniche e operative così come sulla loro possibile implicazione nel progetto.

Solar Impulse 2 è l'aereo più rivoluzionario mai creato sinora. Il monoposto ha un peso di 2'300 chili ed è dotato di 17'248 celle fotovoltaiche al silicio. L'apparecchio sarà in grado di volare per cinque giorni e cinque notti consecutive senza carburante.

Il cockpit, di 3,8 m3, è stato equipaggiato in modo da permettere al pilota di rimanervi per una settimana. Per risparmiare energia, la cabina non sarà tuttavia né pressurizzata, né riscaldata, il che costituirà una sfida supplementare.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS