Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

André Borschberg con la moglie e Bertrand Piccard all'arrivo al Dayton International Airport

KEYSTONE/EPA GLOBAL NEWSROOM/GLOBAL NEWSROOM / SI2 / HANDOUT

(sda-ats)

Solar Impulse 2 ha concluso durante la notte a Dayton, nell'Ohio (Usa), la dodicesima tappa del suo giro del mondo. Ieri mattina era partito da Tulsa nell'Oklahoma.

L'aereo solare svizzero, pilotato da André Borschberg, è atterrato alle 21.56 ora locale di sabato (le 3.56 di domenica in Svizzera) all'aeroporto internazionale di Dayton dopo 16 ore e 34 minuti di volo, secondo il video che trasmette in diretta il tragitto.

Lo scalo a Dayton ha un carattere particolarmente simbolico: si tratta della città d'origine dei fratelli Orville e Wilbur Wright, due pionieri americani dell'aviazione noti per aver effettuato nel 1903 il primo volo con un apparecchio a motore.

La prossima destinazione dovrebbe essere New York, ultimo scalo americano. Dopo di che l'aereo solare costruito in Svizzera dovrebbe sorvolare l'Atlantico e posarsi sulle coste del Mediterraneo. Il giro del mondo si concluderà quando il velivolo raggiungerà Abu Dhabi da cui era partito il 9 marzo 2015.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS