Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Ancora un rinvio per Solar Impulse 2: il maltempo che imperversa su Nanchino, in Cina, ha costretto gli organizzatori a rinviare la partenza per la tappa più lunga del volo attorno al pianeta, che dovrebbe condurre l'aereo alle Hawaii (8172 km in cinque giorni).

Lo ha reso noto oggi pomeriggio il team.

In un primo tempo la partenza era stata fissata per il 5 di maggio, ma la partenza era stata poi più volte posticipata per le avverse condizioni meteorologiche. La scorsa notte era emersa la possibilità di decollare alle 03.00 ora locale di domani (21.00 di oggi in Svizzera), ma l'avvicinarsi di un fronte freddo ha costretto a cambiare nuovamente programma.

Solar Impulse 2 è un velivolo in fibra di carbonio dall'apertura alare di 72 metri, più grande di quella di un Boeing 747, ma con un peso di appena 2300 kg, simile a quello di un fuoristrada. Sulle sue ali hanno trovato posto 17'000 celle fotovoltaiche in silicio per dare energia a quattro motori elettrici e caricare oltre 630 kg di batterie in modo da permettere un volo diurno, ma anche notturno.

Partito da Abu Dhabi il 9 marzo, il velivolo deve percorrere, con la sola energia solare, 35'000 chilometri. Il volo attorno alla Terra dovrebbe essere compiuto in circa 25 giorni ripartiti su cinque mesi. Il ritorno ad Abu Dhabi è previsto per fine luglio/inizio di agosto.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS