Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il Solar Impulse 2 (SI 2) decollerà tra la fine di febbraio e l'inizio di marzo per quella che è la prima circumnavigazione del pianeta con un velivolo solare. Lo hanno annunciato oggi gli organizzatori precisando che il periplo di 35'000 chilometri sarà compiuto in circa 25 giorni ripartiti su cinque mesi e a una velocità di 50-100 km/h.

Dopo il decollo da Abu Dhabi - il SI 2 è stato trasportato in loco due settimane fa con un Boeing 747-400 - l'aereo si poserà a Mascate (Oman). Poi si dirigerà verso l'India, prima ad Ahmedabad, poi a Varanasi. Gli scali seguenti sono previsti a Mandalay (Birmania), Chongqing e Nanchino (Cina).

Il SI 2 penetrerà su suolo americano nelle Hawaii. Altre tappe sono previste a Phoenix e New York. L'ultima parte del periplo prevede l'attraversamento dell'Atlantico, con scalo nell'Europa del Sud o nel Nordafrica. Il ritorno ad Abu Dhabi è previsto tra fine luglio e inizio agosto.

Stando ai suoi costruttori, il Solar Impulse 2 è l'aereo più rivoluzionario mai creato sinora. Il monoposto ha un peso di 2'300 chili ed è dotato di 17'248 celle fotovoltaiche al silicio. L'apparecchio è in grado di volare per cinque giorni e cinque notti consecutive senza carburante.

Il cockpit, di 3,8 m3, è stato equipaggiato in modo da permettere al pilota di rimanervi per una settimana. Per risparmiare energia, la cabina non sarà tuttavia né pressurizzata, né riscaldata, il che costituisce una sfida supplementare.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS