Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Solar Impulse 2, il velivolo monoposto a energia solare, che si trova a metà strada tra Giappone e Hawai ha battuto il suo record di volo senza sosta. Con oltre 50 ore in solitaria a bordo dell'apparecchio, il pilota André Borschberg ha realizzato un exploit inedito.

Gli restano tuttavia ancora circa 60 ore da trascorrere nella limitata cabina di pilotaggio. "È la prima volta che affrontiamo un terzo giorno di volo senza interruzione, con un nuovo ciclo di ricarica delle batterie tramite il sole", si è felicitato Bertrand Piccard, il secondo pilota svizzero ad alternarsi ai comandi del velivolo a energia solare. "È un momento affascinante che dimostra che un aereo può volare producendo l'energia di cui ha bisogno", ha sottolineato.

"Sono in eccellente forma. La notte è stata difficile ma splendida. sono completamente immerso nella missione", ha assicurato da parte sua Borschberg.

Da quando è partito da Nagoya, nel centro del Giappone, nella notte tra domenica e lunedì, Solar Impulse 2 ha percorso 3700 chilometri.

Prima di arrivare alle Hawai il velivolo dovrà affrontare diversi momenti critici, ha avvisato un responsabile della comunicazione di Solar Impulse 2 in un video. L'aereo dovrà prossimamente attraversare il fronte freddo che rappresenta il principale ostacolo della traversata oceanica di 7900 chilometri.

Solar Impulse 2, le cui ali sono coperte di celle fotovoltaiche, era rimasto bloccato per circa un mese in Giappone a causa delle cattive condizioni meteorologiche.

Il velivolo è partito il 9 marzo Abu Dhabi per un giro del mondo di 35'000 chilometri destinato a promuovere l'uso di energie rinnovabili, in particolare quella solare.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS