Navigation

Soleimani: Khamenenei prega in lacrime sulla bara

Il leader iraniano Ali Khamenei (al centro) prega sulla bara del generale Qassem Soleimani KEYSTONE/AP/VS sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 06 gennaio 2020 - 08:41
(Keystone-ATS)

Il leader iraniano Ali Khamenei ha pregato in lacrime sulla bare del generale Qassem Soleimani e degli altri ufficiali uccisi nel raid americano, durante la cerimonia funebre in corso all'università di Teheran.

Milioni di persone hanno continuato a sfilare in processione nella piazza Azadi. L'effigie del presidente Donald Trump è stata esposta con una corda al collo.

Citato da Farsnews, il consigliere di Khamenei Ali Akbar Velayati ha intanto detto che "se gli Stati Uniti non ritirano le forze dalla regione, affronteranno un altro Vietnam". "Nonostante le vanterie dell'ignorante presidente degli Stati Uniti, l'Iran intraprenderà un'azione di ritorsione contro la stupida mossa degli americani che li farà pentire", ha sottolineato.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.