Navigation

Soleimani: Trump, se colpiscono Usa già individuati 52 siti Iran

Donald Trump ha affermato che gli Usa puniranno molto duramente l'Iran qualora quest'ultimo colpisse cittadini o asset americani. Keystone/AP/EVAN VUCCI sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 05 gennaio 2020 - 10:34
(Keystone-ATS)

Se l'Iran colpisce cittadini o asset americani gli Usa colpiranno molto duramente l'Iran. E gli Stati Uniti hanno già individuato 52 siti che potranno essere attaccati molto rapidamente: è la minaccia twittata da Donald Trump.

Il presidente americano aggiunge che il numero 52 corrisponde "agli ostaggi americani presi dall'Iran molti anni fa" nell'ambasciata Usa a Teheran. Trump spiega che molti di questi obiettivi sono di "livello molto elevato e importanti per l'Iran e per la cultura iraniana".

Intanto l'amministrazione Trump ha inviato al Congresso la notifica formale dell'attacco ordinato dal presidente per uccidere il generale iraniano Qassem Soleimani. Per legge la notifica deve essere inoltrata entro 48 ore dal momento in cui le forze Usa entrano in ostilità con altri paesi. La notifica è segreta, e arriva nel pieno delle polemiche contro l'amministrazione che non ha ancora dato una spiegazione legale dell'attacco, e con i democratici che mettono in dubbio che il presidente abbia il potere di colpire senza chiedere l'autorizzazione al Congresso.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.