Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Dieci richiedenti l'asilo si sono accampati davanti alla stazione ferroviaria di Soletta per protestare contro l'intenzione di alloggiarli nei rifugi della protezione civile a Kestenholz, da loro definiti "un buco invivibile".

La autorità cantonali oggi hanno di nuovo cercato di intavolare il dialogo. I protestatari finora non hanno creato alcun problema e quindi non c'è nessuna ragione per intervenire, ha detto all'ats il portavoce della polizia cantonale, Bruno Gribi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS