Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'hotel Ambassador nella capitale somala Mogadiscio è stato attaccato da presunti membri dell'organizzazione jihadista al Shabaab, che hanno lanciato un'autobomba contro l'ingresso e sono entrati. Le forze di sicurezza somale avrebbero ucciso uno degli attaccanti.

Testimoni hanno detto che finora si è sentita una sola esplosione e poi colpi d'arma da fuoco. Un giornalista - citato dai media locali - ha riferito che vi sono almeno 15 morti. Un'enorme nuvola di fumo si è alzata dall'edificio.

Le forze di sicurezza somale intervenute contro il commando hanno messo in sicurezza tre piani dell'albergo e portato in salvo almeno dieci persone.

Secondo l'Agenzia nazionale di informazione e sicurezza (Nise), gli attaccanti erano tre: uno è stato ucciso vicino all'ingresso, mentre gli altri due si sono trincerati ai piani alti dell'edificio.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS