Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il capo del gruppo jihadista somalo al Shabaab, Ahmed Abdi, noto come "Godane", è stato ucciso in un raid aereo condotto dagli Usa lunedì scorso nel sud della Somalia. Lo annuncia la Casa Bianca.

"Oggi il Dipartimento della Difesa ha confermato che Ahmed Godane, leader di al Shabaab, è stato ucciso in un raid aereo delle forze Usa condotto in Somalia nel corso del weekend", si legge in una nota diffusa dalla Casa Bianca, in cui si sottolinea che l'eliminazione di Godane "è una importante perdita sul piano simbolico e operativo per il più grande gruppo affiliato ad al Qaida in Africa".

Nel settembre dello scorso anno Godane - nome di battaglia di Mukhtar Abu Zubeyr - ha pubblicamente rivendicato la responsabilità dell'organizzazione fondamentalista islamica al Shabaab per l'attacco al centro commerciale di Nairobi in cui alcuni giorni prima erano rimaste uccise 67 persone, ricorda la Casa Bianca, aggiungendo che "sotto la sua leadership, il gruppo ha anche rivendicato numerosi attentati, compresi vari attacchi suicidi, a Mogadiscio e nel centro e nel nord della Somalia".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS