Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

GINEVRA - Sono in aumento i casi di colera in Somalia, devastata dagli scontri. Secondo i dati resi noti oggi a Ginevra dall'Organizzazione mondiale della sanità (Oms), ben 132 casi di colera sono stati segnalati in un ospedale della capitale Mogadiscio nell'utima settimana.
'L'80 % dei casi riguarda bambini sotto i cinque anni", ha detto il portavce dell'Oms Paul Garwood precisando che i casi sono in aumento del 27 % rispetto alla settimana precedente. L'Oms ed i suoi "partners" tentano di monitorare la situazione e controllare la diffusione delle malattie e forniscono medicinali. La Somalia è teatro di una delle peggiori crisi umanitarie e gli scontri fra le truppe del Governo federale di transizione e i gruppi armati di opposizione continuano a generare sfolllati. Secondo quanto riferito lo scorso 28 maggio dall'Alto Commissariato dell'Onu per i rifugiati (Unhcr), oltre 17mila i civili sono stati costretti ad abbandonare le proprie case a Mogadiscio nel solo mese di maggio.

SDA-ATS