Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il Parlamento somalo sta votando oggi a Mogadiscio per eleggere il presidente. La Somalia è devastata dalla guerra civile e priva di una realte autorità centrale da 21 anni.

Le misure di sicurezza sono state rafforzate nella Scuola nazionale di polizia dove si tiene la riunione. Per evitare qualunque rischio di attentati, anche i parlamentari sono stati perquisiti e sono state prese loro le impronte digitali.

Sono presenti 229 dei 275 deputati. A loro il compito di scegliere il capo di stato tra 25 candidati, ognuno dei quali ha dovuto depositare 10.000 dollari per potersi presentare.

Uno dei favoriti è il presidente ad interim uscente, Sharif Sheikh Ahmed, in carica dal 2000. Ha promesso, se rieletto, di "eliminare dalla regione al Qaida e (gli integralisti islamici) Shabaab".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS