Navigation

Somalia: pirateria, liberata petroliera Kuwait, riscatto enorme

Questo contenuto è stato pubblicato il 12 giugno 2011 - 11:16
(Keystone-ATS)

La petroliera kuwaitiana Zirku, catturata da pirati somali lo scorso 28 marzo con 29 membri d'equipaggio a bordo, è stata rilasciata dai suoi sequestratori dietro il pagamento di un "riscatto enorme": lo annuncia Ecoterra International, Ong che sorveglia l'attività marittima nella regione, con base a Nairobi.

"Fonti vicine agli armatori, fonti diplomatiche e osservatori locali hanno confermato che dei pirati somali hanno liberato la petroliera kuwaitiana, battente bandiera degli Emirati Arabi Uniti (Eau), dopo il pagamento di un riscatto", aggiungendo che l'entità di quest'ultimo è "enorme" e che costituisce "un nuovo record per delle petroliere di questo tipo".

L'Ong aggiunge che le 29 persone che erano a bordo, 17 delle quali di cittadinanza pachistana, stanno "apparentemente bene".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?