Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Ancora un giornalista ucciso in Somalia, il nono dall'inizio dell'anno, in pratica uno al mese. Lo riporta Reporter senza frontiere precisando che la vittima si chiamava Zakariye Mohamed Mohamud Moallim, aveva 24 anni e lavorava come cameraman freelance. L'uomo è stato freddato da uomini armati a colpi di arma da fuoco ieri sera a Mogadiscio.

La ong afferma che al momento non è possibile stabilire se la morte di Moallim sia collegata al suo lavoro. Anche il padre della vittima, Mohamed Mohamud, è giornalista e lavora per Radio Mogadiscio. "Il nuovo presidente della Somalia, Hassan Sheik Mohamud, ha sottolineato la gravità della situazione nella quale operano i media in Somalia e ha chiesto un'inchiesta sui fatti in questione - riporta la ong -. Il presidente ha chiesto che i responsabili di questo omicidio vengano puniti". (ANSA)

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS