Navigation

Somalia: violenti scontri nel sud, migliaia in fuga

Questo contenuto è stato pubblicato il 15 marzo 2012 - 15:41
(Keystone-ATS)

Migliaia di persone sono in fuga da Gedo, regione sud occidentale della Somalia, a causa dei feroci scontri tra le milizie di al Shabaab e l'esercito governativo sostenuto dai militari kenyani. Mohamed Abdi Kaliil, governatore della regione, ha riferito ai media locali che sono centinaia le famiglie costrette a fuggire dalle loro abitazioni: migliaia di sfollati che hanno "disperato bisogno di una casa, assistenza sanitaria, acqua e cibo", ha detto Kaliil.

Intanto i combattimenti hanno interrotto qualsiasi comunicazione commerciale con la capitale Mogadiscio, mentre almeno dieci centri sanitari della regione hanno chiuso a causa del conflitto, tra cui l'importante presidio di Garbaharey, distrutto da una bomba, dove sono curati gli ammalati di tubercolosi, come conferma Adan Hashi Abdi, amministratore della struttura.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?