La presidente della Confederazione Simonetta Sommaruga prevede "discussioni difficili" all'incontro dei ministri dell'interno dell'Unione europea (Ue) riguardo alla ripartizione dei profughi e spera in una "solidarietà europea".

Visto il gran numero di profughi giunti in Europa dal Mediterraneo, è necessario trovare una soluzione condivisa, ha aggiunto.

La Svizzera appoggia l'Agenda per l'immigrazione della Commissione europea, un piano strategico con azioni immediate e a lungo termine per affrontare l'emergenza, ha detto la presidente della Confederazione a Lussemburgo prima dell'inizio dell'incontro.

Il piano prevede in particolare di rafforzare Frontex e di colpire i trafficanti. Introduce un sistema di quote per la ridistribuzione dei richiedenti asilo nell'Ue e per il ricollocamento di quanti hanno bisogno di protezione. Apre anche un canale legale per l'immigrazione qualificata.

La ripartizione dei profughi tramite quote è giudicata positivamente dalla Svizzera. Da tempo auspichiamo una chiave di ripartizione, ha detto Sommaruga.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.