Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

"Il populismo è veleno per la democrazia": lo ha detto ieri sera la presidente della Confederazione Simonetta Sommaruga a New York, dopo aver incontrato il segretario generale dell'ONU Ban Ki-moon.

"Il populismo sta avanzando in molte democrazie europee, anche in Svizzera", ha affermato la consigliera federale. Non è tuttavia una risposta adeguata, ha aggiunto, alla complessità del mondo e alle enormi sfide che si presentano.

Simonetta Sommaruga ha partecipato venerdì con altri 150 capi di Stato e di governo al vertice tenutosi al Palazzo di Vetro per il lancio gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile 2030, la cui agenda è stata approvata dall'Assemblea generale dell'Onu. Si va dal dimezzamento della povertà estrema al blocco della diffusione dell'Hiv-Aids, dallo sviluppo dell'educazione primaria alla riduzione della mortalità infantile, al clima.

La consigliera federale si è dichiarata soddisfatta e ha definito l’Agenda 2030 "un approccio molto promettente per la soluzione di numerosi problemi". Un elemento importante è però la fiducia dei cittadini nel loro sistema politico e in chi lo dirige, ha puntualizzato ieri. "La fiducia va guadagnata" e a tal fine "lo stato di diritto e un giusto sistema giudiziario sono di importanza decisiva", ha affermato la presidente della Confederazione, che è anche ministra di Giustizia e Polizia.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS