Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Sommaruga apre "Campus per la democrazia"

Alla presenza della presidente della Confederazione Simonetta Sommaruga, è stato lanciato oggi a Berna il "Campus per la democrazia", che si prefigge - nella garanzia del federalismo - di incrementare e sviluppare la formazione e la partecipazione politiche.

Si tratta di un progetto della Fondazione Dialogo, in collaborazione con Incontri Svizzeri - Nuova Società Elvetica (IS-NSE). All'evento erano presenti numerose personalità del mondo politico, tra cui 107 consiglieri nazionali e 34 consiglieri agli Stati, così come i rappresentanti della formazione, della ricerca e dell'economia, tutti sostenitori dell'idea e della messa in atto del "Campus".

Sommaruga ha firmato, con un solenne atto, la "Carta della Democrazia", affermando che "in una democrazia diretta come la Svizzera, dove le cittadine e i cittadini assumono numerose responsabilità, è necessario trasmettere competenze precise volte ad abilitare la popolazione a partecipare attivamente alla vita politica e facilitare il suo coinvolgimento nei processi democratici". La Presidente della Confederazione ha inoltre sottolineato l'importanza dell'educazione alla cittadinanza e della partecipazione civica, in particolare tra i giovani.

A lungo termine, il "Campus per la democrazia" intende coinvolgere in politica, sia i giovani svizzeri sia i giovani migranti. Quest'organizzazione mantello, che si vuole politicamente indipendente, punta a diventare "un affidabile punto di riferimento" nelle decisioni politiche, si legge in un comunicato.

L'inizio vero e proprio dell'attività è previsto a partire da gennaio 2016. Nella fase di messa in atto, il "Campus" verrà sostenuto dalla Fondazione Avina, dall'Ufficio Federale delle Assicurazioni Sociali e da alcuni cantoni.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.