Navigation

Sommaruga in India: si parla di energia e trasporti

La consigliera federale Simonetta Sommaruga si è recata per una visita di lavoro in India, dove si è parlato di energia e trasporti. DATEC sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 21 ottobre 2019 - 14:04
(Keystone-ATS)

Il governo indiano intende potenziare le linee ferroviarie ed è dunque interessato a una stretta collaborazione con la Svizzera.

È uno dei punti emersi dalla visita di lavoro in India della consigliera federale Simonetta Sommaruga, che oggi ha incontrato i ministri dell'energia, dell'aviazione civile e delle ferrovie.

La visita di lavoro in India è iniziata a Bangalore, dove la responsabile del Dipartimento federale dell'ambiente, dei trasporti, dell'energia e delle comunicazioni (DATEC) ha visitato un centro d'innovazione di ABB e una serie di impianti solari che forniscono energia elettrica all'aeroporto, si legge in un comunicato odierno.

A Coimbatore la consigliera federale Sommaruga si è invece recata presso un impianto di biogas e un progetto di gestione dell'acqua. La Svizzera sostiene le autorità cittadine nella gestione dei rifiuti e delle risorse idriche. Nella località indiana la ministra ha inoltre visitato una risaia gestita dall'Università di Tamil Nadu.

A Delhi la consigliera federale ha poi incontrato il ministro ferroviario Piyush Goyal. Il governo indiano intende potenziare la rete ferroviaria del Paese e, pertanto, si interessa di tecnologie innovative, materiale rotabile adeguato e conoscenze tecniche, in particolare per la costruzione e l'elettrificazione delle linee, la modernizzazione delle stazioni e l'ottimizzazione dell'esercizio e dell'orario.

In futuro la Svizzera e l'India intendono per tale ragione intensificare la collaborazione nel settore. Sommaruga ha avviato a Delhi di un organo istituito ad hoc e ha inaugurato il Forum Swiss Railtech Networking organizzato dall'Ambasciata di Svizzera.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.