Navigation

Sondaggi: "nuovo centro" guadagna a spese dell'UDC

Questo contenuto è stato pubblicato il 21 ottobre 2012 - 11:07
(Keystone-ATS)

La tendenza politica già emersa un anno fa in occasione delle elezioni federali si conferma: il "nuovo centro", che comprende partiti come i Verdi liberali e il PBD, si sta affermando a spese dell'UDC. I 3 punti percentuali guadagnati da questa nuova formazione politica corrispondono infatti quasi perfettamente all'erosione registrata presso i democentristi, rileva un sondaggio pubblicato oggi dal domenicale svizzerotedesco "SonntagsBlicks".

Dall'indagine - condotta interpellando 1033 persone - emerge che l'UDC rimane il partito più forte (23,7%, -2,9 punti percentuali) seguito dal PS (19,5%, +0,8 punti), dal PLR (15,9%, +0,8 punti) e dal PPD (12,9, +0,6 punti). I partiti che formano il cosiddetto "nuovo centro" guadagnano entrambi abbondantemente: i Verdi liberali salgono al 7% (+1,6 punti) e il PBD al 6,9% (+1,5 punti).

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?