Navigation

Sostiene di essere figlio di Hitler

Questo contenuto è stato pubblicato il 17 febbraio 2012 - 14:54
(Keystone-ATS)

Un francese, che sostiene di essere il figlio nascosto di Adolf Hitler, sta tentando da anni di far riconoscere ufficialmente le sue origini. Jean-Marie Loret, questo il nome del presunto figlio del Führer, ha oggi 94 anni.

Il settimanale Le Point cita l'avvocato Francois Gibault, al quale Loret si è rivolto per la prima volta nel corso degli anni '70 con l'intenzione di rendere ufficiale l'identità del padre, un passo che il legale gli ha sempre sconsigliato di fare.

A rivelargli la verità sarebbe stata sua madre, Charlotte, poco prima di morire. La donna le ha raccontato di aver avuto una breve relazione con Hitler, impegnato come caporale dell'esercito tedesco nel nord della Francia sin dal 1914.

Loret può avanzare come prova alcune tele firmate da Hitler ritrovate nel granaio di casa della madre. Ma anche una serie di test medici comparativi che indicano la somiglianza tra padre e figlio. Loret aveva rivelato il suo segreto in un libro pubblicato nei primi anni '80, ma che all'epoca era passato inosservato. Secondo il legale, Loret potrebbe rivendicare una parte dei diritti del Mein Kampf.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?