Navigation

Spagna: 1600 migranti alle Canarie in 48 ore, record decennale

Oltre 1600 migrati africani hanno raggiunto le isole Canarie nelle ultime 48 ore, il livello più alto mai registrato da 10 anni a questa parte. KEYSTONE/EPA/Miguel Barreto sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 08 novembre 2020 - 15:56
(Keystone-ATS)

Oltre 1600 migrati africani hanno raggiunto le isole Canarie nelle ultime 48 ore, il livello più alto mai registrato da 10 anni a questa parte. Lo hanno reso noto oggi i servizi d'emergenza spagnoli.

Oltre 1000 di loro sono arrivati a bordo di una ventina di imbarcazioni di fortuna nella sola giornata di ieri nelle isole di Gran Canaria, Tenerife ed El Hierro, dove è stato trovato un cadavere. Questa mattina, poi, sono arrivate altre imbarcazioni con circa 600 migranti a bordo.

Le Canarie distano solo 100 chilometri dalle coste del Nordafrica ed hanno visto una vera e propria impennata di arrivi negli ultimi mesi dopo gli accordi sui controlli ai confini raggiunti tra l'Unione europea e la Libia, il Marocco e la Turchia.

Secondo i dati del ministero dell'Interno spagnolo, dall'inizio dell'anno oltre 11'000 migranti illegali sono arrivati nelle isole Canarie, oltre sette volte in più rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.