Navigation

Spagna: 400 sub-sahariani assaltano Melilla

Questo contenuto è stato pubblicato il 23 luglio 2013 - 13:04
(Keystone-ATS)

Circa quattrocento immigrati sub-sahariani hanno assaltato all'alba l'enclave spagnola in Africa di Melilla, circa la metà è riuscita a entrare e a restare nella cittadina. L'assalto, secondo fonti della polizia, è avvenuto simultaneamente in due punti della recinzione che delimita il territorio di Melilla, in corrispondenza dei quartieri Chino e Villa Pilar.

I sub-sahariani che sono riusciti a superare l'alta recinzione si sono subito dileguati per i vicoli; molti sono stati presi dalla polizia.

Un altro assalto massiccio a Melilla si era avuto il 9 luglio scorso: una quarantina di immigrati, appartenenti a un gruppo di un centinaio di persone, riuscì a superare la recinzione e a nascondersi in città.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.