Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il 52% dei catalani è a favore dell'indipendenza dalla Spagna e l'80,5% è d'accordo a consentire la convocazione di un referendum sulla sovranità. È quanto emerge dal sondaggio realizzato dall'Osservatorio di MyWord per la radio Cadena Ser, in concomitanza con la 'Diada', festa nazionale catalana, che commemora la caduta di Barcellona nelle mani dell'esercito borbonico nella guerra di successione del 1714.

Oggi pomeriggio, una catena umana di 400 km, convocata dall'Assemblea nazionale catalana, attraverserà da nord a sud la regione, per esigere la convocazione di una consultazione popolare nel 2014. Stando al sondaggio, continuano a crescere i consensi all'indipendenza fra i catalani: il 52% voterebbe la secessione, mentre solo il 24 voterebbe contro. Otto catalani su 10, poi, si dicono a favore della celebrazione di un referendum per decidere se la Catalogna, o qualunque altra comunità autonoma, debbano continuare a far parte della Spagna. Il 59,7% degli intervistati sarebbe a favore della consultazione popolare, anche se questa fosse dichiarata incostituzionale.

L'appoggio all'indipendenza cala di poco, anche nel caso in cui lo Stato chiudesse con la Catalogna un accordo fiscale simile a quello esistente nei Paesi Baschi o un'intesa per migliorare il sistema di finanziamenti: il 47,4% dei catalani continuerebbe infatti essere a favore della secessione.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS