Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Corte suprema spagnola ha annunciato ieri sera di avere respinto la richiesta di iscrizione per le prossime elezioni amministrative e regionali del 25 maggio del nuovo partito della sinistra indipendentista basco Sortu, accusato di essere l'erede di Batasuna, il "braccio politico" dell'Eta, dichiarato illegale sette anni fa.

Il governo spagnolo del premier socialista, Josè Luis Zapatero, aveva chiesto alla corte di bocciare la richiesta di legalizzazione del nuovo partito della sinistra "abertzale" (indipendentista radicale) basca, accusandolo di essere un "prolungamento" di Batasuna.

Questo nonostante il nuovo partito prevedesse nel suo statuto il rifiuto della violenza, "anche quella dell'Eta, se si produrrà". Alcune decine di migliaia di persone avevano manifestato il mese scorso a Bilbao in favore della legalizzazione del nuovo partito.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS