Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

MADRID - I deputati spagnoli non costano più di quanto Cristiano Ronaldo sia stato pagato dal Real Madrid al Manchester United: questo il singolare parallelo tracciato dal presidente del Congresso de los Diputados di Madrid il socialista José Bono per rispondere alle critiche sui costi in periodo di crisi degli onorevoli spagnoli, riferisce oggi la stampa.
"Il bilancio con il quale si pagano tutti gli stipendi e le spese del Congresso è esattamente di 4 milioni di euro superiore all'ultimo ingaggio stella della Liga spagnola" di calcio, cioé 98 milioni, ha scritto Bono a tutti i deputati.
Il riferimento è alla somma pagata dal Real al club inglese per Ronaldo l'estate scorsa: 94 milioni di euro. Secondo El Pais Bono ha risposto cosi alla pioggia di critiche venuta nelle ultime settimane soprattutto su internet al parlamento spagnolo, accusato di costare troppo e di avere eccessivi privilegi in un periodo in cui in Spagna c'é un esercito di 4,3 milioni di disoccupati e, sotto la spinta della crisi, è previsto un taglio alla spesa pubblica di 50 miliardi e un innalzamento dell'età del pensionamento.
I giornali hanno inoltre criticato questa settimana il fatto che i deputati abbiano avuto 48 giorni di vacanze per Natale. Secondo El Pais i deputati spagnoli sono fra i meno pagati dell'Ue, con stipendi fra 4mila e 5mila euro mensili. Il presidente Bono riceve circa 14mila euro al mese, spese di rappresentanza comprese.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS