Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il leader socialista spagnolo Pedro Sanchez, incaricato da re Felipe VI di tentare di formare il nuovo governo, ha proposto un incontro mercoledì al premier uscente il popolare Mariano Rajoy.

La proposta di colloquio interviene dopo che per 45 giorni, dalle politiche del 20 dicembre che hanno prodotto un Congresso dei deputati frammentato e senza maggioranza, Sanchez ha sempre rifiutato di vedere Rajoy. Il leader socialista ha però già escluso di andare al governo con i popolari. Rajoy invece propone di guidare una Gran Coalicion fra Pp, Psoe e Ciudadanos, e ha a sua volta escluso di favorire un governo Sanchez.

Oggi il leader socialista dovrebbe inviare un documento con proposte per un possibile accordo di appoggio al futuro governo a Ciudadanos, ai nazionalisti baschi del Pnv, a Izquierda Unida e ai nazionalisti valenziani di Compromis. Sanchez ha detto in una intervista alla radio Rne che il dibattito di investitura nel Congresso potrebbe intervenire a fine febbraio.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS