Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

MADRID - L'annuncio oggi da parte dell'Eta di un cessate il fuoco "generale", "permanente" e "verificabile" costituisce un fatto di "portata storica", secondo il movimento indipendentista basco Batasuna, ritenuto il braccio politico del gruppo armato, illegale dal 2003.
Per i portavoce di Batasuna Marian Beitalarrangoitia e Txelui Morenop, citati da El Pais online, quella dell'Eta è "una decisione senza precedenti" che "apre in forma chiara e inequivoca l'opportunità di avanzare in forma irreversibile verso un orizzonte di pace e di soluzioni democratiche".
Gli altri partiti della sinistra indipendentista basca hanno commentato positivamente, ma con maggiore prudenza, la decisione dell'Eta. Alternatiba ha detto che si apre "un nuovo tempo nella politica basca", augurandosi che l'annuncio di oggi sia "la premessa per una dichiarazione di fine della lotta armata".
Per Aralar è una decisione "importante" che deve però essere completata da una dichiarazione di "unilateralita"', cioè senza condizioni.
Il presidente del Sinn Fein, l'ex-braccio politico dell'Ira in Irlanda del Nord, Gerry Adams, ha lanciato un appello al governo spagnolo perché "colga questa opportunità per una pace durevole e un nuovo inizio nelle relazioni fra il popolo basco e lo stato spagnolo".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS