Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un'immagine mostra alcune persone travestite da zombie (foto simbolica d'archivio).

KEYSTONE/EPA/ERIK S. LESSER

(sda-ats)

Il governo spagnolo del premier Mariano Rajoy non ha piani specifici per impedire una "apocalisse zombi": è la risposta data in parlamento dall'esecutivo di Madrid a una sarcastica interrogazione di un deputato del partito valenciano Compromis, vicino a Podemos.

Per protestare contro la "scarsa qualità" delle risposte del governo alle interrogazioni del Congresso dei deputati, l'onorevole Carles Mulet aveva chiesto all'esecutivo Rajoy se avesse previsto piani per impedire una eventuale 'apocalisse zombi".

In linea con il celebre 'sens of humor' galiziano del primo ministro la risposta. Il governo di Madrid ha replicato da un lato di non potere fare piani di tutela in quanto nell'ipotesi di una "fine del mondo", "c'è poco da fare, giunto quel momento". L'esecutivo spagnolo ha detto anche di non avere piani specifici per dare risposta ad "una situazione di allarme causata da persone che si suppone morte e rianimate con arte di stregoneria con il fine di dominarne la volontà", ritenendo "dubbia la probabilità che questo possa prodursi".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS