Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

MADRID - La ministra dell'economia, Elena Salgado, ha formalmente consegnato oggi al presidente del Congresso dei deputati, José Bono, il progetto di finanziaria 2011, fortemente incentrato all'austerity e approvato dal governo del premier socialista, José Luis Zapatero.
La finanziaria 2011, che inizia ora l'iter parlamentare, prevede una riduzione del 16% delle spese dell'amministrazione centrale di Madrid e un taglio complessivo del 7,9% della spesa dello stato. Fra le nuove misure anti-deficit previste dal governo figura anche un aumento dell'imposta sul reddito delle persone fisiche per i redditi più alti. L'obiettivo del governo di Madrid è di ridurre il deficit (all'11,1 nel 2009), al 9,3% nel 2010 e al 6% nel 2011, per rientrare sotto il 3% per il 2013.
Il governo Zapatero, minoritario in parlamento, ha raggiunto un accordo con il partito nazionalista basco Pnv che dovrebbe garantire l'adozione del documento finanziario. Il passaggio in plenaria è previsto per metà ottobre.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS