Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

TARRAGONA - È finita tragicamente la vacanza in Catalogna per due svizzeri appassionati delle due ruote. Stando ai media spagnoli, ieri poco dopo mezzogiorno un furgoncino guidato da un uomo di 57 anni ha investito a Mont-roig del Camp (Tarragona) un gruppo di ciclisti, causando la morte istantanea di due svizzeri, una donna di 33 anni e un uomo di 34 anni. Oggi è inoltre deceduta all'ospedale un'australiana di 35 anni.
Stando alle autorità locali, l'investitore - che è stato arrestato - non guidava sotto effetto dell'alcol. Non è ancora chiara la dinamica dell'incidente, ma è possibile che il conducente viaggiasse troppo in fretta oppure, distratto da qualcosa, sia finito contro i tre ciclisti che procedevano lungo il bordo della strada.
Il Dipartimento federale degli affari esteri è al corrente del caso ed è in contatto con i parenti delle vittime, ha detto all'ATS il portavoce Georg Farago.
La gita in Catalogna è stata organizzata da Peter Eitzinger della Sports Eitzinger di Ettenhausen, in Turgovia. All'ATS, l'uomo ha riferito che i ciclisti travolti da tergo procedevano correttamente lungo un rettilineo sulla corsia loro riservata a fianco della carreggiata. Una delle vittime è una sua dipendente; le altre due ospiti del tour ciclistico cui partecipano una sessantina di persone.

SDA-ATS