Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un marocchino di 27 anni è morto asfissiato, nascosto in una valigia posta nel bagagliaio dell'auto del fratello per tentare di entrare illegalmente in Spagna.

Lo ha annunciato oggi la Guardia Civil spiegando che il fratello della vittima si era imbarcato con la vettura su un traghetto che collega Melilla, l'enclave spagnola in Marocco, ad Almeria, nella Spagna meridionale.

Il giovane voleva far entrare illegalmente il fratello minore in Spagna, nascosto nel veicolo, ma durante il viaggio ha scoperto che non respirava e ha avvertito l'equipaggio che ha cercato di rianimarlo, ma inutilmente. Il fratello maggiore è stato arrestato con l'accusa di omicidio colposo.

Ai primi di maggio, un piccolo ivoriano di otto anni, è stato trovato nascosto in una valigia mentre cercava di varcare il confine tra il Marocco e l'enclave spagnola di Ceuta. Suo padre, residente in Spagna, aveva cercato di farlo entrare nel paese di nascosto, perché il suo stipendio non era sufficiente per richiedere un visto per il bambino.

L'immagine a raggi X del piccolo, nascosto in posizione fetale, aveva suscitato indignazione in Spagna, dove ha finalmente ottenuto un permesso provvisorio e ha riabbracciato i suoi genitori.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS