Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il criminale di guerra serbo-bosniaco Darko Mrda è stato rimpatriato in Bosnia dalla Spagna, dove era detenuto da nove anni. Mrda è accusato di avere avuto un ruolo molto attivo durante la guerra dei Balcani nella 'strage delle scogliere di Koricani', nella quale morirono 200 civili.

Il Tribunale penale internazionale per l'ex Jugoslavia lo condannò nel 2004 a 17 anni di carcere. Mrda fu arrestato in Spagna, dove si era rifugiato. Avendo scontato già due terzi della pena ha chiesto, ed ha ottenuto dalla magistratura spagnola, di essere rimpatriato. Mrda vivrà in libertà condizionata a Prijedor, assieme ai genitori, alla moglie e ai due figli.

Durante il conflitto faceva parte dell'unità speciale di polizia conosciuta come 'brigata di interventò che operava nella sua città, situata nel nord-ovest della Bosnia-Erzegovina.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS