Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'agenzia Standard and Poor's conferma il rating della Spagna a BBB+ (lungo termine)/A-2 (breve termine). Le prospettive rimangono negative. Nel rapporto l'agenzia cita "l'impegno forte" del governo "sull'attuazione dell'agenda su riforme fiscali e strutturali".

Secondo l'agenzia di rating il rapporto tra debito e Pil della Spagna si manterrà sotto l'80% dopo il 2015 sostenendo che i prestiti del salvataggio delle banche del paese verranno alla fine spalmati tra i vari paesi dell'Eurozona che, nel "baseline scenario" disegnato da Standard & Poor's, continuerebbero a fornire sostegno, anche finanziario, a Madrid insieme alla Banca centrale europea.

"Secondo il nostro punto di vista, questo dovrebbe contribuire agli sforzi del governo di riportare fiducia nel settore finanziario e gettare le basi per la ripresa", si prosegue nella nota. Ci si attende una riduzione sostanziale del deficit nel 2012, che dovrebbe aggirarsi sul 6,3% del rapporto deficit/Pil mentre il deficit scenderà sotto il 4% del rapporto deficit/Pil solo entro il 2015.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS