Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il magistrato dell'Audiencia Nacional, Pablo Ruz, ha scoperto un nuovo conto facente capo all'ex tesoriere del Partito Popolare (PP), Luis Barcenas, in una banca di Ginevra, con il quale trasferì i circa 11 milioni di euro regolarizzati grazie al condono fiscale.

È quanto emerge dal rapporto inviato dal giudice istruttore al Servizio esecutivo della commissione di prevenzione del riciclaggio di capitali e infrazioni monetarie, citato oggi dall'agenzia Europa Press. Da tale conto provenivano i fondi depositati in Bankia, dai quali Barcenas attinse circa 1,235 milioni di euro, pari al 10% dei capitali rimpatriati, e ulteriori 320'000 euro per il pagamento dell'imposta societaria della società Tesedul.

Attraverso il suo rappresentante, Ivan Yanez, l'ex tesoriere del PP trasferì il danaro da Bankia a un conto aperto nella stessa succursale a nome della società Granda Global, con sede legale a Panama. Barcenas è stato oggi citato anche dal giudice Ruz dell'Audiencia Nacional per il prossimo 25 febbraio, nell'ambito dell'indagine sui conti scoperti in Svizzera. Il magistrato ha richiesto all'Agenzia Tributaria tutti i fascicoli relativi ad eventuali condoni fiscali accordati per capitali provenienti da tali conti svizzeri.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS