Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

A due mesi dalle politiche spagnole del 20 dicembre che hanno lasciato il paese in una situazione di difficile governabilità, Psoe e Podemos avviano questo pomeriggio le prime trattative per la formazione di un possibile governo 'del cambiamento'.

Il segretario socialista Pedro Sanchez è stato incaricato da re Felipe VI di tentare di ottenere l'investitura del Congresso la settimana prossima. Se fallirà, il Paese tornerà con ogni probabilità alle urne in giugno. La stampa spagnola rileva le forti divergenze di partenza fra socialisti e post-indignados.

Podemos chiede in particolare un referendum sull'indipendenza della Catalogna, che il Psoe rifiuta, e la carica di vicepremier con ampi poteri, fra cui il controllo dei servizi segreti, per il suo leader Pablo Iglesias.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS