Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

MADRID - Il premier spagnolo Josè Luis Zapatero ha annunciato oggi che la finanziaria 2011 sarà "necessariamente restrittiva e austera" e che realizzerà "una profonda riforma" delle politiche attive di impiego.
In conferenza stampa dopo il consiglio dei ministri il premier ha spiegato che la finanziaria 2011 manterrà l'obiettivo di ridurre il deficit dello stato al 6% del Pil entro il 2011 e al 3% entro il 2013, dopo aver chiuso il 2009 all'11,4%. Sulle politiche di impiego ha affermato che i servizi pubblici di collocamento verranno cambiati perché sono "lontani da quelli che vogliamo per il nostro Paese".
Zapatero ha anche annunciato che nel consiglio dei ministri del prossimo 20 agosto il governo approverà la proroga degli aiuti di 426 euro al mese per quei disoccupati a cui sono scaduti recentemente. Sui dati della disoccupazione che si sono conosciuti oggi, il premier socialista si è detto soddisfatto che si siano creati 82 mila posti di lavoro nel secondo semestre, cosa che non succedeva da due anni, ma ha assicurato che un tasso di disoccupazione superiore al 20% "non è sostenibile".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS