Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il governo spagnolo esclude la richiesta all'Unione Europea di un salvataggio dopo le riunioni avute dal ministro di Economia Luis de Guindos con i suoi omologhi di Germania e Francia negli ultimi due giorni.

"Si esclude sia di chiedere un salvataggio come l'hanno fatto Grecia, Portogallo e Irlanda, sia di sollecitare formalmente al fondo europeo Efsf l'acquisto di debito sovrano spagnolo", assicurano fonti governative citate oggi da El Mundo.

Per il momento, l'esecutivo presieduto da Mariano Rajoy sta tentando a tutti i costi di evitare di ricorrere agli aiuti per non dover passare per le forche caudine della Troika, come già è avvenuto nel caso di Grecia, Irlanda e Portogallo.

E scarta anche l'ipotesi di ricorrere al fondo salva stati che sarebbe abilitato a comprare titoli di debito sovrano. L'attuale situazione di pressione sul debito delle economie di Spagna e Italia sarà oggetto dell'incontro, fissato per il 2 agosto a Madrid, fra il primo ministro italiano Mario Monti e il premier spagnolo Mariano Rajoy.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS